L'art.15 del Decreto Legge n.18 del 2020 stabilisce delle disposizioni straordinarie per la gestione dell'emergenza CODIV 19 e conferisce all'INAIL la funzione di validazione straordinaria dei dispositivi di protezione individuale (DPI).
Quindi i produttori, gli importatori dei Dispositivi di Protezione Individuale e coloro che li immettono in commercio, che intendano avvalersi di tale deroga, inviano all'INAIL un'autocertificazione, corredata della documentazione necessaria ad attestare che le caratteristiche tecniche dei DPI rispondono ai requisiti essenziali di sicurezza stabili dal Regolamento (UE) 425/2016 dei Dispositivi di Protezione Individuale. L'INAIL, nel termine di 3 giorni dalla ricezione della domanda di autocertificazione e dalla presentazione di tutti i documenti, si pronuncia circa la rispondenza del DPI alle norme vigenti.

Rientrano in questa categoria di DPI gli occhiali, gli occhiali a visiera e gli schermi facciali, in conformità alla norma EN 166:2001 recepita in Italia come norma UNI EN 166:2004.
Tutta la documentazione deve essere inviata esclusivamente al seguente indirizzo e-mail: dpiart15 @postacert.inail.it, valido su tutto il territorio nazionale.
Come da circolare dell'INAIL, terminato il periodo di emergenza, i DPI, per continuare a essere prodotti, importati e commercializzati, dovranno ottenere la marcatura CE, seguendo la procedura di certificazione obbligatoria, stabilita dal Regolamento (UE) 425/2016.
Certottica mette liberamente a disposizione i seguenti documenti di supporto al fabbricante/importatore nella predisposizione della documentazione tecnica per DPI da emergenza COVID 19 richiesta dall'INAIL:

- Fac simile di autocertificazione per presentare la domanda all'INAIL
- Lista dei documenti richiesti dall'INAIL
- Istruzioni per l'uso - paragrafo 1.4 dell'ALLEGATO II  del Regolamento (UE) 425/2016 e clausola 10 della norma tecnica UNI EN 166
- Annesso ZA della norma tecnica UNI EN 166 riguardante i Requisiti Essenziali applicabili ai DPI in oggetto
- Reccomendation for use n. PPE-R/00.061 relativa all'analisi dei rischi
Certottica si è attivata per fornire in temi il più rapidi possibili, fermo restando la rigorosità delle stesse, le prove di laboratorio a supporto della documentazione tecnica predisposta dal fabbricante/importatore di cui sopra.