Confermato Luigino Boito alla presidenza di Certottica: l’Assemblea dei soci riunitasi giovedì ha designato il nuovo Consiglio di Amministrazione dell’Istituto longaronese per il triennio 2019-2021, mantenendo i vertici invariati. Ad affiancare Boito, infatti, resteranno i due Vice Presidenti Giannino Lorenzon con l’affidamento della gestione del personale e Gianni Vetrini di Barberini per le competenze in ambito normativo.
Conferme dovute in primis ai risultati che Certottica continua a conquistare e che hanno meritato il plauso dei presenti: l’Assemblea ha approvato il bilancio 2018, che ha registrato ricavi complessivi oltre i 3 milioni di euro, in aumento dell’11% rispetto all’anno precedente, con un trend in crescita anche nel primo trimestre 2019. 
Tra i punti di forza, l’Area Certificazione che ha visto importanti new entry nel portafoglio clienti e l’Area Formazione, che ha ampliato i propri servizi, gettando le basi per il politecnico dell’occhiale che prenderà corpo nel futuro prossimo.
La controllata Dolomiticert, che si occupa di certificazione dei Dispositivi di Protezione Individuale da capo a piedi, escluso l’occhio, della quale Boito è Amministratore unico, ha chiuso il 2018 con ricavi pari a 1.170.000 euro, in crescita del 17% rispetto al 2017.
Gli altri membri, nominati all’unanimità sono, su segnalazione del socio di maggioranza ANFAO, Callisto Fedon dell’omonima azienda, Gianni Vetrini di Barberini, Nicola Del Din di Pramaor, Cirillo Marcolin, Vice Presidente di Confindustria Moda, Michele Aracri di De Rigo Vision e Cristiano Milone di Mirage, realtà del Distretto di Varese.
Riconfermato Tiziano De Toffol in rappresentanza di FRAV e altre Associazioni di categoria. Per la Provincia di Belluno e gli altri enti pubblici locali i consiglieri sono Marco Staunovo Polacco, Sindaco di Comelico Superiore e Luca Businaro, Presidente di Federvarie. La rappresentanza degli Enti Camerali è affidata a Giannino Lorenzon e Fabrizio Brogi di Nau, mentre per Confindustria Belluno Dolomiti e Unindustria TV è stato riconfermato Renato Sopracolle.