Si chiama DolomiLive ed è il nuovo programma transfrontaliero dedicato allo sviluppo di progetti comuni.



Si chiama DolomiLive ed è il nuovo programma transfrontaliero dedicato allo sviluppo di progetticomuni.
Si tratta di una sottoprogrammazione dell’Interreg Italia-Austria V-A 2014-2020 perché appositamente dedicatoall’area dell’Alto Bellunese, della Val Pusteria e dell’Osttirol, una zona con caratteristiche comuni non solo dal punto di vista ambientale ma anche economico e sociale.
DolomitiLive fa parte della strategia CLLD (Community-Led Local Development/sviluppo locale di tipo partecipativo) ed è stata presentata nei mesi scorsi dal Gal Alto Bellunese, dalla Comunità Comprensoriale Valle Pusteria e dal Gal RMO di Lienz, quest’ultimo Lead Partner di progetto.
L’area designata Dolomti-Live comprende i territori dell’Osttirol (33 comuni), del Gal Alto Bellunese (42 comuni) e della Val Pusteria (26 comuni), si estende per 6.405 kmq e conta 195.930 abitanti.
La strategia prevede, per i prossimi 6 anni, una stretta collaborazione tra i 3 partner finalizzata a sostenere progetti comuni per lo sviluppo dell’area transfrontaliera.
Il CLLD DolomitiLive nasce dalla volontà di dare seguito e rafforzare il tavolo
di lavoro Interreg Rat Dolomiti Live che, dalla fine degli anni ’90, ha operato con l’obiettivo di promuovere iniziative e attività per avvicinare le persone e abbattere le
barriere linguistiche e culturali dell’area transfrontaliera.