14 e 21 marzo 2018 a Varese: due giornate intensive di formazione e approfondimento sul tema “Materiali metallici e polimerici per l’industria dell’occhiale”

La proposta finanziata da Anfao risponde alle esigenze manifestate dalle imprese del distretto di Varese di aggiornare conoscenze e competenze relative al tema dei materiali utilizzabili nella produzione di montature.

In tutto 16 ore dedicate ad approfondire proprietà e caratteristiche meccaniche e chimiche dei materiali polimerici e metallici di interesse specifico del settore occhialeria, anche attraverso la disanima di casi pratici.

A guidare i partecipanti in questo affascinante mondo, due figure di esperti che lavorano in ambito universitario e a stretto contatto con le imprese: per la parte “Materiali polimerici” interverrà ilProf. Ing. Michele Modesti,, Presidente Society of PlasticsEngineers Italia - Dipartimento di Ingegneria Industriale – Università di Padova, mentre per la parte “Materiali metallici” il Prof. Emanuele Dabalà - Professore Associato per Metallurgia - Dipartimento Ingegneria Industriale, Università di Padova.

I partecipanti saranno accolti il 14 marzo - dalle 9.00 alle 17.30 -  nel salone Campiotti, in centro città (Piazza Monte Grappa, 5) e il 21 marzo - sempre dalle 9.00 alle 17.30 nella Villa Napoleonica del Centro Congressi Ville Ponti (Piazza Litta, 2)

Entrambe le giornate vedranno la mattinata dedicata al tema dei Materiali Polimerici e il pomeriggio a quello dei Materiali Metallici.

Questo sui materiali vuole essere il primo di una serie di workshop di approfondimento di tematiche determinanti per l’evoluzione delle occhialerie di Varese, analogamente a quanto avviene per le imprese del sistema veneto che stanno già fruendo di un importante strumento di sostegno formativo e consulenziale, frutto dell’intesa strategica tra Anfao e Regione Veneto.

DI SEGUITO I CONTENUTI SPECIFICI:

CORSO SUI MATERIALI POLIMERICI PER L’INDUSTRIA DELL’OCCHIALERIA

Prof. Michele Modesti

(due moduli da 4 ore in data 14/03/2018 e 21/03/2018)

I modulo:

1,5 ore: Classificazione dei polimeri: lineari e ramificati, termoplastici e termoindurenti; richiami sulle proprietà fondamentali dei polimeri (differenza tra stato amorfo e stato cristallino, significato della temperatura di transizione vetrosa (Tg), della temperatura fusione (Tm), grado di cristallinità. Come si misurano tali grandezze.

2,5 ore: significato delle principali caratteristiche dei polimeri e metodi per la loro determinazione. Valutazione delle proprietà reologiche: MFI, MVR, viscosità intrinseca, viscosita inerente; proprietà meccaniche a trazione e flessione e urto; proprietà termiche quali HDT e Vicat e conducibilità termica. Densità e durezza, resistenza agli agenti atmosferici. Saper interpretare i dati riportati su una scheda tecnica (esempi di schede tecniche e data base);

II modulo:

2 ore: principali polimeri per l’industria dell’occhialeria e analisi delle loro caratteristiche tecniche; analisi delle schede tecniche di acetati, propionati, poliammidi, Policarbonato, Optyl, SEBS, PETG, PBT, TPUe POM (Delrin), . Caratteristiche particolari di tali polimeri.

2 ore: additivazione delle materie plastiche mediante compoundazione (o master) e principali additivi utilizzati (stabilizzanti, anti UV, plastificanti, coloranti, cariche minerali e naturali, rinforzi), (fibre di vetro, di carbonio e di Kevlar). Condizioni ottimali per la processabilità (es. problema della deumidificazione di certi polimeri) e possibilità di riciclo.

 

CORSO SUI MATERIALI METALLICI UTILIZZATI NELL’OCCHIALERIA

Prof. Manuele Dabalà

(due moduli da 4 ore in data 14/03/12018 e 21/03/2018)

Obiettivo percorso: Conoscenza caratteristiche tecniche-tecnologiche dei materiali metallici usatiin occhialeria con estensione ad alcuni "materiali speciali" e dei ricprimenti galvanici utilizzati nelsettore

 

I Modulo

Materiali Metallici (convenzionali) usati in occhialeria:

Acciai Inossidabili: caratteristiche meccaniche, trattamenti,

Leghe temprabili: Rame-Berillio, Nibrodal, Niclafor caratteristiche e trattamenti.

Titanio e sue Leghe caratteristiche e trattamenti.

II Modulo

Metalli per giunzioni e Materiali metallici speciali:

Processo di giunzione: Tecniche, Leghe d’apporto, Leghe per brasatura, caratteristiche meccaniche,

trattamenti e caratteristiche di resistenza a corrosione.

Leghe Ni Free.

Leghe a memoria di forma (Ni-Ti).

Materiali ad elevate caratteristiche elastiche/meccaniche.

Ricoprimenti galvanici